Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione:

Ginnastica Ritmica

 Lo Strudel di Mele

strudel di mele

 Dal Tirolo lo strudel di Mele

 

 Vi presento uno dei dolci invernali fra i più rinomati e blasonati : lo Strudel. Ho imparato ad amarlo quando andavo in montagna dove c'era una gastronomia che ne sfornava in quantità" industriali" e sempre buonissimi.

 Unite il concetto di vacanze a quello di una bontà culinaria e otterrete una miscela esplosiva che vi segnerà per il resto dei vostri giorni.

Poi mio suocero, che ha lavorato come chef e la sa lunga, mi ha stregato con la sua versione.

Ora io vi darò la mia ......

Ingredienti:

  • un rotolo di pasta sfoglia
  • 2/3 mele
  • uvetta
  • zucchero
  • 5 noci
  • 1 limone
  • cannella

Preparazione:


Per quanto riguarda la pasta sfoglia io uso quella che si trova nei supermercati nel reparto freschi ( non quella surgelata ), lo so è una vergogna, dovrei farla, ma per comodità mi adeguo.

Quindi non ci resta che vedere come fare il ripieno. Non ho dosi precise in questo caso , le quantità le decido al momento basandomi sui profumi degli ingredienti.

Questa mattina ho sbucciato due mele Golden e mezza, le ho tagliate a dadini e riposte in una terrina assieme ad una buona manciata di uva sultanina, detta anche uva passa, un paio di cucchiai di zucchero, la scorza di un limone e un po' di cannella. Ho aggiunto cinque  noci sminuzzate e ho lasciato che il tutto riposse a temperatura ambiente per qualche ora.

La nostra preoccupazione principale sarà quella di abbattere e togliere i liquidi contenuti nella mela, che altrimenti rovinerebbero il risultato finale del nostro dolce. E' per questo che l'uvetta non andrà messa a bagno per farla rinvenire, inoltre quando stenderemo leggermente la pasta col matarello nella parte centrale metteremo un po' di pan grattato, e  separeremo il ripieno dal liquido che si formerà grazie alle ore di macerazione degli ingredienti.

Una volta che il preparato sarà adagiato nella parte centrale della sfoglia spennelleremo con il bianco di un uovo,leggermente sbattuto, i lembi della pasta in modo che faccia da collante quando li uniremo, poi passeremo anche tutta la parte superiore e i fianchi in modo che lo strudel in forno diventi di un bel colore bruno lucido.

Lasciatelo in forno a 180 gradi per circa una quarantina di minuti e poi dopo averlo impiattato cospargetelo di zucchero a velo come se avesse nevicato.